Bambini spostati come pacchi alla scuola d’infanzia “Niccolini”

07 Nov2018

La situazione alla scuola d’infanzia “Niccolini” di Firenze sta diventando un caso. Non si trovano insegnanti per le supplenze e i piccoli vengono spostati arrivando a creare classi di 30 bambini. I bambini non possono essere spostati come pacchi postali, modificare bruscamente le loro abitudini e amicizie consolidate non è mai positivo. E’ incomprensibile, un sistema che vede tanti insegnanti in attesa di un lavoro e nel contempo non si riescono a trovare supplenti per la “Niccolini”.

Il sistema dignitoso non può tollerare che si cerchino insegnanti con annunci delle mamme disperate sui social. I genitori sono allarmati, si tratta di bambini piccoli la cui educazione e cura dovrebbe essere messa al primo posto. E le lunghe assenze delle attuali maestre erano state annunciate con largo anticipo. Lo scorso anno le assenze non sono mai state compensate in modo continuativo. Parlerò con la Preside dell’istituto comprensivo Niccolini-Ghiberti per verificare come possiamo aiutarla a risolvere questa situazione. E se quello dell’istituto è un caso isolato oppure un problema comune ad altri istituti.

ALTRE NEWS

03 Ago
SPORT MARCHESCHI “BENE L’EMENDAMENTO APPROVATO ALLA CAMERA IN FAVORE DELLE SOCIETA’ SPORTIVE DILETTANTISTICHE”

“Approvato oggi alla Camera, nel dl 75 Giubileo su iniziativa dei colleghi Perissa Mollicone e Amorese su mia indicazione, un emendamento che… Leggi Tutto

05 Ago
DELEGA FISCALE APPROVATA IN VIA DEFINITIVA IN PARLAMENTO: COSA CAMBIERA’

Il disegno di legge per la riforma fiscale è legge. Il via libera definitivo è arrivato dall’aula della Camera. La delega fiscale… Leggi Tutto

20 Ott
Cinema, Marcheschi (Fdi): “Tagliare gli sprechi, troppe distorsioni come con il bonus 110”

“La cultura va sostenuta ma, rispetto al periodo pandemico, quando è stato giusto aiutare con maggiori finanziamenti un settore particolarmente colpito dai… Leggi Tutto