Inopportuna la visita del Presidente Rossi in un centro di accoglienza chiuso perché non idoneo

28 Ago2018
Preview Articolo
Credit La Nazione
Credit La Nazione

Una visita inopportuna. Invece di andare a fare il testimonial delle cause degli immigrati, il Presidente della Regione Enrico Rossi dovrebbe occuparsi delle priorità dei cittadini toscani.

Oggi il Governatore Rossi ha visitato la parrocchia di Vicofaro (Pt) dopo la chiusura del centro di accoglienza dei migranti, gestito da don Massimo Biancalani. Centro chiuso dalla Prefettura per la mancanza di idoneità strutturale.

A quanto ho avuto modo di apprendere dagli atti delle autorità competenti, Vigili del fuoco e Ausl, il centro è risultato non idoneo alla destinazione di accoglienza prevista. Se il modello toscano di accoglienza diffusa, che difende il Presidente Rossi, è quello dei centri inadeguati e non a norma, come quello di Vicofaro, sicuramente non è il nostro. Andare a visitare e portare solidarietà ad un centro ritenuto non idoneo dalle autorità competenti, oltre che indebolire il lavoro di controllo delle forze dell’ordine, di fatto risulta essere una passerella elettorale alla ricerca di visibilità nazionale speculando su temi importanti e “caldi” come quello dell’immigrazione.

Il Presidente Rossi non può difendere chi finisce per mettere le persone in situazioni non consone alla sicurezza. Secondo la relazione dei Vigili del fuoco dopo il sopralluogo del 23 agosto, il centro risultava occupato da migranti che non avevano il diritto di essere ospitati nei Cas (Centro di accoglienza straordinaria).

 

ALTRE NEWS

24 Set
Lunedì 27 Settembre ore 17:30 – Giorgia MELONI in Piazza Dante a Grosseto

Giorgia MELONI, lunedì 27 dalle ore 17.30, sarà in Toscana a Grosseto, in piazza Dante! Passa parola! Condividi su:

20 Apr
Scandalo Corruzione e l’ombra dell’ Ndrangheta in Toscana: scriverò al Prefetto

” ‘NDRANGETA, MAXI INCHIESTA IN TOSCANA: INDAGATI IL CAPO DI GABINETTO DEL PRESIDENTE GIANI E UN CONSIGLIERE REGIONALE DEL PD “ Dopo… Leggi Tutto

26 Mag
Rossi contro Giani sul emendamento salva concerie
SCANDALO VELENI E ‘NDRANGHETA IN TOSCANA: IL PD NON SOLO BUGIARDO, MA ANCHE PERICOLOSO

  La norma anticostituzionale c.d. salva veleni approvata ‘subdolamente’ dal Consiglio regionale toscano, e messa in votazione dallo stesso Eugenio Giani nel… Leggi Tutto