Regione Toscana: le mascherine dell’emergenza fatte in ditte illegali

15 Giu2020
Le mascherine dell'emergenza fatte in ditte illegali in Toscana
Regione Toscana: le mascherine dell’emergenza fatte in ditte illegali

La Toscana come l’Umbria del Pd, spese folli e procedure discutibili. In Sanità una montagna di soldi pubblici gestiti da incapaci truffati dai furbetti del Covid.

Ho presentato esposti alla Corte dei Conti sul caso delle mascherine non certificate, sulle nomine “amicali” dei direttori generali della sanità e per il caso dei ventilatori polmonari pagati e mai consegnati. In un periodo di emergenza, in cui bisogna saper reagire con il massimo di capacità e trasparenza, qualcuno della Regione Toscana si è fatto prendere la mano dall’incapacità a gestire troppi soldi.
Nel migliore dei casi si tratta di persone che non sanno ricoprire il proprio ruolo, ci sono state trattative dirette in cui si deve dimostrare che un’azienda non è stata favorita rispetto ad altre e che si è sempre agito tutelando la salute dei cittadini e dei medici. Ricordiamo che alcuni medici hanno denunciato Rossi e Saccardi per tentata strage.

ALTRE NEWS

20 Ott
Cinema, Marcheschi (Fdi): “Tagliare gli sprechi, troppe distorsioni come con il bonus 110”

“La cultura va sostenuta ma, rispetto al periodo pandemico, quando è stato giusto aiutare con maggiori finanziamenti un settore particolarmente colpito dai… Leggi Tutto

19 Ott
SPORT, MARCHESCHI (FDI): CALCIO VA RIFORMATO, SCOMMESSE SOLO PUNTA ICEBERG DI UN SISTEMA CHE NON FUNZIONA

“Il calcio italiano ha necessariamente bisogno di un’opera autoriformatrice e il fenomeno delle scommesse rappresenta solo la punta di iceberg di un… Leggi Tutto

03 Ago
SPORT MARCHESCHI “BENE L’EMENDAMENTO APPROVATO ALLA CAMERA IN FAVORE DELLE SOCIETA’ SPORTIVE DILETTANTISTICHE”

“Approvato oggi alla Camera, nel dl 75 Giubileo su iniziativa dei colleghi Perissa Mollicone e Amorese su mia indicazione, un emendamento che… Leggi Tutto