Sicurezza sul lavoro

26 Giu2018

In Italia la normativa nazionale in merito alla sicurezza sul lavoro è ancora incompleta e questo genera zone d’ombra e delle incertezze di applicazione, con il rischio che alcune aziende siano indotte a lavorare nell’irregolarità. Soprattutto per le piccole e medie imprese c’è bisogno di poche regole, chiare, precise e trasparenti. Solo quando non c’è incertezza sulla regola, si può chiedere il rispetto della regola.

Il tema della prevenzione fa una grande differenza riguardo alla concorrenza sleale. Si rischia di mettere fuori gioco quelle aziende che ora sentono il morso della difficoltà economica, anche sul tema della prevenzione della sicurezza sul lavoro. Tolleranza zero sull’illegalità.

E’ inoltre necessario, anche per aggirare la concorrenza sleale di chi lavora in Italia e all’estero senza rispettare la normativa in materia, agire sulla consapevolezza del consumatore affinché scelga il prodotto nato nel rispetto della sicurezza.

Occorre un cambio di mentalità: con più forza deve entrare nella testa, tramite sensibilizzazione, comunicazione e promozione, che la prevenzione e la sicurezza è un plus che ha questo paese rispetto ad altri paesi e non un orpello burocratico, come spesso viene visto e subito dalle aziende.

ALTRE NEWS

27 Mag
firenze strage de gergofili
FIRENZE, 27 MAGGIO 1993: una data da non dimenticare

Tutto il nostro paese, ma in particolare la città di Firenze, non potrà mai dimenticare quella notte tra il 26 ed il… Leggi Tutto

05 Ago
DELEGA FISCALE APPROVATA IN VIA DEFINITIVA IN PARLAMENTO: COSA CAMBIERA’

Il disegno di legge per la riforma fiscale è legge. Il via libera definitivo è arrivato dall’aula della Camera. La delega fiscale… Leggi Tutto

16 Mar
Governo Meloni riforma fiscale
RIFORMA FISCALE: ecco in sintesi cosa cambia

La nota di Palazzo Chigi Delega al Governo per la riforma fiscale (disegno di legge) Il Consiglio dei ministri, su proposta del… Leggi Tutto