DECRETO LAVORO: via libera al Senato. Ecco le novità in sintesi

23 Giu2023

Il decreto Lavoro, licenziato lo scorso primo maggio dal Consiglio dei Ministri, ha avuto il via libera a Senato, adesso passa alla Camera. Tra le principali novità l’introduzione dell’assegno di inclusione, al posto del reddito di cittadinanza (dal primo gennaio 2024, e toglie paletti ai contratti a termine e a quelli di apprendistato (ma solo per alcune categorie di lavoratori) e taglio fino al 7% del cuneo fiscale per i redditi più bassi (fino a 25 mila euro).

Per approfondire leggi qui:

In calo i percettori di Reddito di Cittadinanza: le misure del Governo Meloni offrono maggiori opportunità

 

 

ALTRE NEWS

05 Ago
DELEGA FISCALE APPROVATA IN VIA DEFINITIVA IN PARLAMENTO: COSA CAMBIERA’

Il disegno di legge per la riforma fiscale è legge. Il via libera definitivo è arrivato dall’aula della Camera. La delega fiscale… Leggi Tutto

20 Ott
Cinema, Marcheschi (Fdi): “Tagliare gli sprechi, troppe distorsioni come con il bonus 110”

“La cultura va sostenuta ma, rispetto al periodo pandemico, quando è stato giusto aiutare con maggiori finanziamenti un settore particolarmente colpito dai… Leggi Tutto

16 Ott
Il mio intervento sullo SPORT a Sporteconomy.it

L’intervento del sen. Paolo Marcheschi (FdI) sull’inserimento dello Sport in Costituzione Condividi su: