Scarlino: finalmente si è chiarito che il Pd è l’unico favorevole all’inceneritore

26 Set2018
inceneritore scarlino

Rossi, il Pd e Marras hanno condannato la Piana di Scarlino a rimanere la terra dei veleni. Hanno abdicato alla difesa della salute dei cittadini, in quel lembo di Toscana, “violentata” sotto il profilo ambientale ancora una volta chi governa ha fatto prevalere i grandi interessi privati all’interesse pubblico. Quell’impianto, che ostinatamente Rossi vuol far aprire, fa parte di quel groviglio “armonioso” di interessi diventati a Scarlino un  vero  e proprio groviglio “velenoso”.

Il voto sulle mozioni, per bloccare l’autorizzazione alla ripresa dell’attività dell’inceneritore di Scarlino Energia, ha messo in evidenza come il Pd sia l’unico, ed isolato, a favore della riapertura dell’impianto in barba ai dati scientifici e alle inchieste che invece reclamerebbero un’imprescindibile bonifica del territorio. Il Pd ha votato un atto ininfluente che blinda l’autorizzazione deliberata da Rossi e Fratoni”.

La mozione presentata da me, che non è stata approvata, chiedeva di bloccare l’autorizzazione alla riapertura dell’impianto fino a quando non veniva ultimata la bonifica dell’area.

La ripresa dell’attività del termovalorizzatore e impianto di trattamento rifiuti di Scarlino è stata autorizzata da una delibera della Giunta regionale durante il mese di agosto.

ALTRE NEWS

03 Ago
SPORT MARCHESCHI “BENE L’EMENDAMENTO APPROVATO ALLA CAMERA IN FAVORE DELLE SOCIETA’ SPORTIVE DILETTANTISTICHE”

“Approvato oggi alla Camera, nel dl 75 Giubileo su iniziativa dei colleghi Perissa Mollicone e Amorese su mia indicazione, un emendamento che… Leggi Tutto

20 Ott
Cinema, Marcheschi (Fdi): “Tagliare gli sprechi, troppe distorsioni come con il bonus 110”

“La cultura va sostenuta ma, rispetto al periodo pandemico, quando è stato giusto aiutare con maggiori finanziamenti un settore particolarmente colpito dai… Leggi Tutto