Meglio un Gay pride in meno ma più strumenti contro l’omofobia e le discriminazioni

29 Gen2020

Meglio un Gay pride in meno e invece più strumenti contro l’omofobia e le discriminazioni.

Ogni anno si apre il dibattito sulla concessione del patrocinio al Gay pride che si svolge in varie città toscane. La concessione del patrocinio è una forma sterile di sostegno e difesa contro le discriminazioni. Forse sarebbe meglio organizzare un Gay pride in meno e invece lavorare su maggiori strumenti da mettere a disposizione contro l’omofobia e le varie forme di intolleranza per l’orientamento sessuale, ancora troppo frequenti nella nostra società.

ALTRE NEWS

23 Giu
DECRETO LAVORO: via libera al Senato. Ecco le novità in sintesi

Il decreto Lavoro, licenziato lo scorso primo maggio dal Consiglio dei Ministri, ha avuto il via libera a Senato, adesso passa alla… Leggi Tutto

09 Giu
La compagnia di babbo natale a palazzo Madama
Presentata al Senato la campagna AmoreSenzaOstacoli: prevenzione andrologica ed educazione sessuale nelle scuole

   “Oltre 1000 ragazzi raggiunti in provincia di Firenze dalla campagna di sensibilizzazione patrocinata dalla Società Italiana di Andrologia con il supporto… Leggi Tutto